Area riservata ai Soci

SETTING

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per rimanere sempre informato sulle iniziative dell'ASP.

VISITE AL SITO ASP

OggiOggi370
IeriIeri311
In settimanaIn settimana370
Nel meseNel mese1839
TotaleTotale125262

CONVEGNO: Il pensiero creativo di CHRISTOPHER BOLLAS

by Super User
Visite: 1915

 

SABATO 13 GIUGNO 2020
MILANO - CINETEATRO PIAZZA WAGNER 2

con

SARAH NETTLETON
e
ANTONELLO CORREALE


Intervengono

SERGIO ASTORI
SIMONE MASCHIETTO
CARLA WEBER

 

 MODULO DI ISCRIZIONE ONLINE

 

Nel clima attuale delle molteplici orientamenti psicoterapeutici la psicoanalisi rivendica il proprio singolare interesse terapeutico per l’inconscio. Quindi definire come raffigurare l’inconscio, il  ruolo che svolge nella struttura e nel funzionamento mentale costituisce un’area di coesione nel mondo psicoanalitico.

Christopher Bollas presenta la mente inconscia come costituita non soltanto da matrici di esperienze traumatiche rimosse, come sosteneva Freud, ma anche da elementi psichicamente significanti che vengono accolti nell’inconscio per motivi creativi.

Il modello della psiche presentato da Christopher Bollas, nel corso di trent’annidi scrittura, ha profonde implicazioni per la nostra comprensione della struttura e del funzionamento mentale. La Giornata Studio esplorerà alcuni dei concetti fondamentali della sua teoria, incluso l’inconscio recettivo, gli ordini materno, paterno,la nostra interazione psichica con gli oggetti evocativi nel mondo esterno, la complessità dell’inconscio e le molte forme di logica sequenziale che appariscono in una seduta psicoanalitica. Queste idee hanno un’importanza non solo teorica; l’immagine della  mente presentata da Bollas espande la portata della rivoluzionaria tecnica dell’associazione libera, intesa come una forma di pensiero inconscio. Bollas afferma  che col tempo i pazienti giungono ad apprezzare la strana libertà di comunicare qualsiasi cosa che sta attraversando la loro mente in quel momento, ciascun frammento raccontato è un piccolo cammeo di un differente ordine di pensiero. Ma nella stanza di analisi altre libertà sono cruciali: la libertà di non programmare i contenuti della seduta, in modo tale che la logica del pensiero inconscio possa rivelarsi; il libero movimento tra argomenti; la libertà di interrompere una linea di pensiero senza spiegazione se altri pensieri irrompono.

Freud descrive il rapporto psicoanalitico come costituito da un paziente che fa libere associazioni e da un analista che sia pacatamente sospeso. Il paziente attraverso ciò fa intravedere all’analista pensieri latenti; se si permette alla narrazione di proseguire in maniera naturale, si formeranno collegamenti inconsci, e alla fine dei temi arriveranno alla coscienza in forma pensabile. In altre parole, se non si interferisce con il processo l’inconscio userà la situazione analitica per articolazione, esplorazione e comprensione.

Bollas, secondo Sarah Nettleton, propone concettualmente una meta psicologia che amplia la nostra comprensione sia delle reti infinitamente complesse della vita mentale che dello straordinario potenziale della psicoanalisi.

 

Il PENSIERO CREATIVO
DI CHRISTOPHER BOLLAS

presentato da Sarah Nettleton

Christopher Bollas è una delle grandi personalità della psicoanalisi contemporanea, nonostante riprenda Autori come Freud, Winnicott, Bion, il nucleo della sua opera deriva completamente  ed indiscutibilmente dal suo proprio pensiero clinico e teorico. Nella Giornata Studio Sarah Nettleton,  psicoanalista e curatrice delle sue opere, ci coinvolgerà nella comprensione profonda  del pensiero creativo di Bollas. Creatività, esperienza estetica, unicità del carattere umano sono le idee affascinanti e piacevoli di Bollas; il rigore intellettuale, la coerenza interna del suo pensiero che unisce la teoria e la tecnica, la normalità e la patologia ci conduce ad un'esplorazione unica dell'interrelazione completa tra esperienza privata, interiore e soggettiva, e il mondo degli oggetti esterni. Nettleton con le sue due lectio magistralis illustra concetti chiave come l'inconscio ricettivo, il conosciuto non pensato, l'oggetto evocativo, la complessità dell'inconscio, la libera associazione e la coppia freudiana, invitando i partecipanti  al pensiero ramificato con la libertà di seguire le proprie risposte interiori. La giornata si  arrichisce con il commento di Antonello Correale, che come Bollas, considera nella stanza di analisi un tema centrale sia come l'inconscio del paziente parla, sia come l'analista ascolta.

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

 

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 9.00 Saluti e presentazione della Giornata di Studio “Conoscere la profondità dell'animo umano è un'arte” Prof. Sergio Astori

Ore 9.30 “L'inconscio recettivo e l'associazione libera” Lectio Magistralis Dr.ssa Sarah Nettleton

Ore 10.30 “Vero sé di Winnicott e l'Idioma di Bollas: il nucleo del Sé come potenzialità ereditata” Dr. Simone Maschietto

Ore 11.00  Pausa

Ore 11.20 “La comunicazione inconscia e l'ascolto analitico” Lectio Magistralis Dr.ssa Sarah Nettleton

Ore 12.30 Conclusione della mattina  Prof. Sergio Astori, Dr. Simone Maschietto, Dr.ssa Carla Weber

Ore 14.00 “Inconscio originario e inconscio implicito” Dr. Antonello Correale

Ore 15.30  Caso clinico  “Creatività e trauma. Pars construens nella psicoterapia psicoanalitica” Dr.ssa Carla Weber

Ore 16.15  Commento Caso clinico Dr.ssa Sarah Nettleton, Dr. Antonello Correale, Dr.ssa Carla Weber

Ore 17.40  Conclusione della giornata Prof. Sergio Astori, Dr. Simone Maschietto, Dr.ssa Carla Weber

 

GLI OSPITI DELLA GIORNATA

 

Sergio Astori

Medico Chirurgo, Specializzato in Psichiatria e Psicoterapia. Dottore di Ricerca in Sanità Pubblica, Scienze Sanitarie e Formative. Direttore Sanitario de iSemprevivi, Docente di Psicofarmacologia presso la Facoltà di Psicologia dell'Università Cattolica di Milano. Tre le sue pubblicazioni più recenti: Resilienza. Andare oltre: trovare nuove rotte senza farsi spezzare dalle prove della vita (San Paolo Ed., 2017) e Effetti desiderati. Parole, psicofarmaci e relazioni quando l'anima fa male (San Paolo Ed., 2018).

Antonello Correale

Psicoanalista, lavora a Milano. Membro ordinario con funzione di training della SPI e dell'IPA, membro del Monitoring Advisory Board dell'International Journal of Psychoanalys, Socio fondatore di Mito e Realtà, Associazione per le Comunità e Residenzialità terapeutiche. Ha insegnato alla Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell'Università di Pavia e alla Scuola di Specializzazione in Psicologia del Ciclo di Vita dell'Università degli Studi Bicocca di Milano. Consulente e supervisore in équipe psichiatriche e in istituti di ricerca. Ha pubblicato volumi e articoli su riviste italiane e internazionali.

Simone Maschietto

Psicologo, Psicoanalista, Socio Ordinario e Direttore Scientifico della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica dell'Adulto SPP di Milano. Docente del Corso Adulto e Supervisore del Centro Clinico SPP dell'Adulto, per il quale svolge anche il ruolo di Direttore del Servizio. Socio ASP, Associazione di Studi Psicoanalitici, Milano. Segretario di redazione della Rivista on line Pratica Psicoterapeutica, il Mestiere dell'analista. Autore di pubblicazioni nella rivista Setting, Psicoterapia e Scienze Umane,e nella rivista on line PraticaPsicoterapeutica.com

Sarah Nettleton

Psicoanalista che vive e lavora a Londra, ha studiato musica, lavorando come accompagnatrice pianistica, e per la sua tesi di Master alla Tavistock Clinic ha scritto sulla psicodinamica del talento musicale. Negli ultimi 15 anni si è specializzata nel lavoro di Bollas, tenendo conferenze e seminari sul suo lavoro nel Regno Unito, Norvegia, Israele, Francia, America, Turchia, Messico, Germania e India. Il suo libro “La metapsicologia di Christopher Bollas. Un'introduzione” è stato pubblicato da Franco Angeli nel 2016.

Carla Weber

Psicoanalista e Psicosocioanalista. Dirige lo Studio Akoé di Trento, fondato nel 1989, dove esercita la professione psicoterapeutica e realizza interventi psicosocioanalitici con soggetti, gruppi e istituzioni; training professionalizzanti per psicologi e supervisioni. È socia dell'Associazione di Studi Psicoanalitici ASP, Milano; ne è stata la Presidente ed attualmente fa parte del Consiglio Direttivo, del Comitato scientifico e Delegata IFPS-International Federation of Psychoanalytic Societies. Co-fondatrice della Fondazione Luigi Pagliarani, Vacallo-Mendrisio (CH), è condirettore della rivista di psicosocioanalisi Educazione sentimentale; è Editorial reader dell'International Forum Pychoanalysis Journal, Routledge, London. È autrice di volumi e articoli pubblicati da diverse riviste nazionali.

COMITATO SCIENTIFICO ORGANIZZATIVO: Simone Maschietto, Sergio Astori, Mauro Ambrosini

 

ISCRIZIONI

E’ possibile iscriversi:

1 - compilando la scheda in allegato al depliant (scaricabile a fine pagina) e inviandola a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2 - E’ possibile iscriversi online compilando il modulo predisposto: MODULO DI ISCRIZIONE ONLINE.

3 - E’ possibile iscriversi online dal sito www.sppscuoladispicoterapia.it

Le iscrizioni sono aperte fino a esaurimento dei posti disponibili.

CREDITI ECM: sono previsti ECM.

 

COSTI

- Soci ASP, Docenti SPP, Ex allievi SPP:  €8 0,00 (IVA compresa)

- Professionisti esterni: € 100,00 (IVA compresa)

- Studenti universitari e specializzandi SPP: Gratuito

N.B.:Il costo dell’iscrizione effettuata dopo il 31 marzo va aumentato di €15,00.

 

MODALITA' DI PAGAMENTO

BONIFICO BANCARIO intestato SCUOLA DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA – IBAN: IT 58 O 05048 01685 000000000864 + cognome partecipante (da allegare via email con la scheda di iscrizione specificando “Iscrizione a Giornata di Studio 13 giugno 2020”)

Attachments:
Download this file (volantino_pieghevole _13_giugno_sito.pdf)Depliant Convegno[ ]1497 kB